Prodotti
Activated Carbon Matrix (ACM)

Elimina gli odori indesiderati, rimuove i gas corrosivi, rimuove i contaminanti e fornisce aria purificata in modo più efficiente.

I sistemi Dynamic Activated Carbon Matrix (ACM) rappresentano la soluzione perfetta per una vasta gamma di applicazioni. Il Filtro ACM elimina gli odori indesiderati, rimuove i gas corrosivi, rimuove i contaminanti e fornisce aria purificata in modo più efficiente.

I sistemi di filtrazione a carbone attivo sono utilizzati da decenni in applicazioni critiche per la rimozione di odori nocivi e gas chimici. Il carbonio funziona attraverso un processo chiamato adsorbimento – la deposizione di un gas solido. A causa della sua struttura molecolare, il carbonio è un ottimo assorbitore naturale. Per questo motivo, ospedali, musei ed industria, fanno affidamento sulla potenza del carbone attivo per catturare i contaminanti della fase gassosa.

L’innovativa tecnologia di purificazione dell’aria è più efficace

Il materiale del ACM è stato sviluppato utilizzando componenti avanzati e tecnologie di estrusione per aumentare l’impiego di carbonio. Il progetto rivoluzionario e brevettato utilizza una matrice attiva a nido d’ape in carbonio/ceramica che offre canali d’aria non chiusi per ottenere un flusso d’aria a bassa resistenza. Il carbonio e la ceramica sono strettamente legati insieme, eliminando la diffusione di polveri e la necessità di filtri a valle. Oggi, i filtri ACM sono la soluzione perfetta per un’ampia gamma di applicazioni.

I filtri Activated Carbon Matrix richiedono meno spazio, operano con una bassa caduta di pressione, non richiedono filtri a valle e ne permettono oggi l’impiego in una varietà di applicazioni in cui i filtri a carbone prima non erano utilizzabili. La tecnologia a matrice attiva di carbonio dei filtri ACM elimina gli odori indesiderati, rimuove i gas corrosivi, rimuove i contaminanti target e fornisce aria purificata in modo più efficiente.

I filtri ACM possono essere utilizzati in:

  • Applicazioni speciali: musei, archivi, ospedali, laboratori, lavorazioni industriali e per la gestione dei fumi di cucina o fumi di scarico motori.
  • Applicazioni generali: pulizia dell’aria dagli agenti contaminanti della fase gassosa negli edifici commerciali o per applicazioni in aree esterna.
  • Applicazioni industriali: lavorazioni legno e carta, impianti petrolchimici e raffinerie, nonché impianti di trattamento delle acque reflue.

Performance straordinarie

Il carbone attivo e la longevità sono influenzati dal peso del carbonio e dalla lunghezza zona di trasferimento di materia (MTZ, Mass Transfer Zone). MTZ influisce sull’efficienza e più carbonio aumenta la capacità totale di rimozione degli odori. Un grammo di carbone attivo ha circa 930 m² di superficie interna. Un chilo di carbone attivo ha una superficie pari a circa 50,6 ettari. In base ai contaminanti target ed alla loro concentrazione, è possibile prevedere la vita media per il filtro ACM.

Inoltre i filtri possono essere progettati specificamente per ciascun impiego, per soddisfare precisi requisiti di performance, quali la perdita di carico statica, la velocità massima frontale ed il tempo di residenza. Contaminanti target comuni sono: Solfuro di idrogeno, biossido di zolfo ed altri gas acidi ed odori.

Dynamic Activated Carbon Matrix è progettato per fornire rimozione dall’80,0% al 90,0% a monte/a valle. Il grafico sopra mostra la rimozione di Xylene che ha caratteristiche rappresentative simili alle emissioni di scarico dei veicoli e dei VOC comuni.


Proprietà fisiche

Densità – 26,6 lb / ft
Forza di schiacciamento: minimo di 300 psi
Senza polvere a funzionamento normale

Capacità di rimozione

Solfuro di idrogeno – 30-40% in peso
Biossido di zolfo – 15-20% in peso
Xilene – 13% in peso saturo
Toluene – 9-20% in peso saturo

Il grafico sopra mostra la rimozione di VOC usando 500 ppb di toluene a 175 ft / min. Il toluene è un buon indicatore di COV con una pressione di vapore <26 mmHg.

Versatilità insuperabile

Adatto per applicazioni ad alto flusso d’aria (0.75 -1.5 ms).
Adatto per applicazioni ad alta temperatura fino a 500 ° F.
Adatto per condizioni di umidità fino al 99% di umidità relativa.
Può essere montato orizzontalmente o verticalmente con flusso d’aria in entrambe le direzioni.
Rimozione massima contaminanti gassosi e protezione da contaminanti in fase gassosa.
Può essere installato e smaltito senza necessità di particolari precauzioni di sicurezza.

Dynamic Activated Carbon Matrix offre molti vantaggi rispetto ai sistemi a pellet.

I sistemi di filtrazione a carbone attivo in commercio più utilizzati sono costituiti da vaschette profonde da 1′-2′ riempite con pellets di carbone. Generalmente vengono utilizzati matrici di grandi dimensioni ed alle unità di trattamento dell’aria sono richiesti potenti ventilatori per il supero dell’altissima resistenza al flusso d’aria. E poiché i sistemi a pellet di carbone possono rilasciare polvere di carbone, a valle sono necessari filtri che possono ulteriormente limitare il flusso d’aria.

I pellets di lunga estesa sono stati introdotti sul mercato oltre un decennio fa e sono stati studiati per mantenere la loro forma ed integrità per un periodo di quattro anni di funzionamento. Nel tempo, i pellets sono soggetti ad oscillazioni diurne e stagionali in temperatura e umidità, nonché a vibrazioni costanti.

Il residuo granulare finirà per tappare il materiale nella superficie dei filtri ed arrivare nella canalizzazione, cosa che può portare ad aria non trattata, contaminata di entrare nell’ambiente.
I filtri Dynamic Activated Carbon Matrix possono essere montati successivamente sistemi esistenti (V-bank) ed Unità HVAC e offrono vantaggi significativi tra cui:

  • Rispetto ai sistemi a pellet i filtri Dynamic Activated Carbon Matrix hanno una perdita di carico inferiore fino al 60% riducendo così la potenza richiesta del ventilatore fino al 50%.
  • Inoltre hanno la metà dimensioni e peso inferiore di un sistema basato su pellet.
  • Sono più facili da usare e mantenere.
  • I sistemi Dynamic Activated Carbon Matrix hanno impronte ambientali significativamente più piccole, pesi inferiori ed installazione più facile e meno costosa rispetto ai tradizionali sistemi a pellet.
  • Contatto rapido ed efficace a velocità fino a sei volte superiore rispetto al tradizionale letto a carbone pelletizzato
  • A differenza dei sistemi a pellet che normalmente si rompono dopo circa il 66% di utilizzo, i sistemi ACM ruotati correttamente usano il 100% dei filtri.

Soluzioni ingegnerizzate

I sistemi ACM possono fornire una soluzione di purificazione dell’aria per prevenire la corrosione di apparecchiature elettroniche di valore nei processi industriali – contribuendo a ridurre i tempi di inattività ed i costi per riparazioni. Inoltre i filtri ACM rimuovono odori e proteggono l’ambiente dalla successiva diffusione di solventi diluiti. Possiamo fornire soluzioni complete di attrezzature, filtri a carboni attivi e know-how tecnico, grazie alla capacità di ricerca del nostro team di tecnici e ingegneri.